MERCOLEDÌ 4 MAGGIO 2016 15.29.23  – Omnimilano

GRASSI: LEGGI VANNO APPLICATE, COMUNE INTENSIFICHI SANZIONI

“La circolare emanata dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza, in seguito al parere
richiesto al Consiglio di Stato, relativamente all’applicabilità delle
sanzioni previste dal Codice della Strada (artt. 85 e 86) e della legge
21/92, – Legge quadro per il trasporto di persone mediante autoservizi
pubblici non di linea – è figlia di una filosofia interpretativa del
Direttore di Servizio del Ministero dell’Interno. La circolare non si nutre
di nessun vuoto normativo in materia, poiché le leggi nel mondo del
trasporto persone ci sono e vanno applicate”. Così Raffaele Grassi,
consigliere comunale e candidato con la Lista Civica Parisi in merito alla protesta
dei tassisti sulle sanzioni a Uberpop. “La mancanza di un intervento
legislativo da parte del Parlamento – prosegue – non può giustificare
l’esercizio del trasporto persone sregolato e libero di ogni controllo. Uno
smacco al rispetto delle regole e alla Categoria che ha fatto della legalità il baluardo contro ogni forma di abusivismo e concorrenza sleale.

Si tratta invece di un’interpretazione tendenziosa che mira pericolosamente a
suffragare chi con abilità raggira i confini della legalità sotto le
mentite spoglie di un offerta diversa. Non devono esservi incertezze in un
servizio di pubblica utilità che implica sicurezza per chi sale a bordo e
trasparenza giuridica per chi si mette alla guida.

Invito l’Amministrazione Comunale a persistere nel mantenimento di un alto
livello di controllo e a intensificare l’azione sanzionatoria”.